Sei in: Offerte > Cammino dei Fari - Itinerario Guidato in 4 tappe

Cammino dei Fari - Itinerario Guidato in 4 tappe

Dove: Spagna

Durata: 10 giorni / 9 notti

Trattamento: Pernottamento e Prima Colazione

Partecipanti: minimo 1

Partenze: dal 01/03/2018 al 22/10/2018

 

Stampa tour

Aggiungi volo Personalizza viaggio

Percorri da faro a faro la costa della Galizia,  nella provincia di La Coruña, la più occidentale della Spagna. Un itinerario self-guided a piedi che offre una visione singolare  tra scogliere, fari, spiagge.  O Camiño dos Faros è una rotta di circa 200 chilometri che unisce Malpica con Finisterre.

1º giorno: Transfer SANTIAGO DE COMPOSTELA a MALPICA
Arrivo a a Santiago de Compostela e transfer fino al pittoresco paesino di Malpica. Questo paesino che sembra da cartolina è situato in una penisola che da una parte ha il porto dei pescatori e dall'altra la spiaggia Arena Mayor. La sua costa va dal Monte Nariga fino alla Punta de Razo, estremo occidentale della spiaggia di Baldaio. Pernottamento.

2º giorno: MALPICA - MIÑONS (22.5 Km -difficoltà 2/3)
Prima colazione. La prima tappa di questo Cammino parte dal faro del porto di Malpica e percorre tutto il paesino: il porto le sue stradine, la Passeggiata sul maree la spiaggia di Area Maior in direzione a San Adrián. A Beo fermata per riposarci e continuiamo verso Seiruga, dove dovremo toglierci le scarpe ed alzarci i pantaloni per attraversare il fiumiciattolo. Attraversiamo la spiaggia Seiruga ed arriviamo  a Barizo, dove passiamo per la spiaggia prima di salire seguendo un ruscello verso Punta Nariga. Alla fine di questo ruscello seguiremo la strada sterrata verso destra ed un cammino che ci porterà fino al Parco eolico, che attraversiamo per poi scendere per un sentiero verso la strada per Nariga e, da li, fino al Faro de Punta Nariga, costruito da César Portela. Da qui fino alla fine della tappa percorreremo la Costa da Nariga per un tramo un po' complicato fino alla Ensenada do Lago (Baia), per poi arrivare nella Spiaggia de Niñóns, passando per una zona di scogliere per cui è necessario finire la tappa di giorno. Pernottamento.

3º giorno: NIÑONS - PONTECESO (25.6 Km - difficoltà 3/3)  
Prima colazione. La tappa inizia dalla spiaggia di Niñóns, percorrendo la costa scoscesa che la separa dal Puerto de Santa Mariña.  Dalla spiaggia di Abarda, un sentiero ci porterà al villaggio di O Roncudo, per poi scendere dagli eolici fino al Faro Roncudo.  Da li andremo verso l'interno del fiordo Ría). Passiamo per il porto peschereccio di Corme ed usciamo verso la spiaggia di Valarés, passando por le spiagge del Osmo, de la Hermida e del Río Covo.  La fine della tappa per il Monte Branco è spettacolare. La rotta costiera ci porta alla foce del Anllóns, con una vista privilegiata dell'Isola Tiñosa e di tutte le dune e la spiaggia di Barra, verso le quali scenderemo per percorrere questo chilometro di deserto nell'insenatura di Insua, luogo di grande importanza ornitologica. Da qui percorreremo tutto il molo di Ponteceso fino a concludere la tappa presso il ponte di Ponteceso. Pernottamento.

4º giorno: PONTECESO – LAXE (25.7 Km - difficoltà 1-2/3)
Prima colazone. Il primo chilometro della tappa segue la strada nazionale. Da qui una passeggiata di 3 km fino a O Lodeiro dove potremo contemplare la grande quantità di uccelli che hanno il loro habitat in questo Estuario del fiume Anllóns. Da Dombate ritorniamo verso la costa, deviandoci a Fontefría per salire Castello de Lourido, la cima de questo Camiño dos Faros con 312 metri. Da qui ammireremo la stupenda vista panoramica del Fiordo Ría de Corme e Laxe. Da questa cima scenderemo per Canduas in direzione alla spiaggia di Area das Vacas ed alla spiaggia di Rebordelo, dove suggeriamo fare una sosta. L'ultima parte della tappa ci porta alla Punta do Cabalo, a partire da qui seguiremo per la costa passando la bella spiaggia Coído de Frexufre prima di raggiungere Laxe, che raggiungeremo dalla spiaggia e lungomare fino alla piazza del paese. Pernottamento.

5º giorno: LAXE - AROU (17.7 Km -  difficoltà 1-2/3)
Prima colazione. La tappa inizia a Laxe visitando il porto da dove ci dirigeremo al Faro per la Rotta da Insúa. Dal faro avremo un'ampia panoramica del fiordo Ría de Corme e Laxe e di tutta la rotta che ci attende fino ad arrivare a Camelle. A Soesto potremo riposarci la prima volta prima di percorrere la Punta de Catasol e la Playa de Arnado. Da Mórdomo, alla fine della playa de Traba, parte un cammino che ci porterà per un altro paesaggio spettacolare di questo Camiño dos Faros. Tutta questa costa in direzione a Camelle ti porta alla fiaba di Liliput nel mondo delle pietre giganti. Pietre di tutte le forme e dimensioni in un altro paesaggio unico di questo Camiño fino ad arrivare alla cala di Sabadelle, un antico porto baleniero. Pernottamento.

6º giorno: AROU – CAMARIÑAS (22.7 Km - difficoltà 2/3)
Prima colazione. La tappa di oggi è una delle migliori rotte a piedi per una costa permanentemente scoscesa e piena di storia. La costa che va da Arou a Cabo Vilán è l'origine di tutto. Partiamo presto da Arou e ci dirigiamo per l'insenatura di Xan Ferreiro al belvedere di Lobeiras ed alla Playa de Lobeiras. Da qui per un sentiero, tra piante autoctone, percorreremo le spiagge levigate in mezzo ad un paesaggio unico, fino ad arrivare al piccolo Puerto de Santa Mariña, che attraverseremo per salire per la duna di Monte Blanco. Arrivati in cima vedremo una delle viste più spettacolari del Camiño dos Faros. Scendendo, attraverseremo le piccole e solitarie calette di Trece fino a Punta Boi.  Il cammino da Punta Boi a Vilán ci porta per tutte le spiagge di Reira, per un comodo sentiero che percorre questo litorale selvaggio e solitario fino a salire sul Monte Pedroso e raggiungere il Faro Vilán. Da Vilán ci avvicineremo a Camariñas per un altro sentiero che percorre tutto il litorale, passando per la Cappella della Virxe do Monte ed il Castello per concludere la tapa nel centro di Camariñas, al lato del porticciolo peschereccio. Pernottamento.

7º giorno: CAMARIÑAS - MUXÍA ( 32 Km - difficoltà 2/3)
Prima colazione. Questa sesta tappa è la più lunga di tutto il percorso, quella con più asfalto e ci si impiegherà circa dieci ore per farla. Nonostante tutto sarà stupenda. In queste acque tranquille ricche di crostacei,soprattutto vongole voraci, potremo vedere come le raccolgono durante la bassa marea. Giunti alla Playa de Ariño non potremo seguire per la riva Dovremo salire sulla strada per attraversare Tasaraño, Dor, Allo e a Ponte do Porto, dove attraverseremo la passeggiata fluviale verso Cereixo. Li potremo goderci una passeggiata con un mulino di maree, la chiesa di Santiago ed un impressionante bosco di roveri e le Torri de Cereixo. Attraverseremo tutta la Playa de Area Grande e saliremo verso la pineta per arrivare alla playa de Leis, che attraverseremo con mota attenzione per un cammino complicato tra le rocce per raggiungere il faro della Playa de Lago. Da Chorente la tappa ci porta attraverso il Bosco e la punta dello stesso nomee da dove già intravediamo Muxía, la fidanzata del vento, dove arriveremo dopo aver attraversato le spiagge di Espiñeirido e A Cruz. Attraverseremo il paesino di Muxía. Da qui scenderemo verso la Punta da Barca, con il faro, il santuario della Virxe da Barca e tutte le magnifiche pietre che ne fanno un luogo magico. Ma la tappa non finisce qui, ci rimane ancora 1 chilometro che percorreremo per la passeggiata orientale dal monumento ai volontari fino alla spiaggia di O Coido, zona zero del disastro del Prestige e fine di questa sesta tappa. Pernottamento.

8º giorno: MUXÍA – NEMIÑA ( 24.4 Km - difficoltà 3/3).
Prima colazione. Questa penultima tappa è tra le più complicate del cammino, soprattutto all'inizio, con dieci chilometri da Lourido a Moreira di continue salite e discese. Usciamo da Muxía per O Coido ed attraversiamo la playa de Lourido fino al Coido de a Agra, da dove iniziamo una salita al Monte Cachelmo.  Da li inizia una discesa un po' complicata che ci porterà alla  playa de Arnela, da dove saliremo al sentiero che ci avvicina alla fine della Punta Buitra ed alla cima del monte dallo stesso nome. Da qui potremo ammirare la panoramica del resto della tappa, con Cuño, O Pedrouzo, Moreira e tutta la penisola che forma Cabo Touriñán. Da Cuño inizia una salita ai 264 metri del Monte Pedrouzo (2 chilometri di salita con una pendente media del 13%). Arrivati in cima e dopo una altro meritato riposo inizieremo la discesa verso la Playa de Moreira che è un altro percorso tecnico, con terreno irregolare e pendente media in alcuni punti del 25%. Una volti giunti alla Playa de Moreira, la tappa si addolcisce in questa seconda parte. Da Moreira una pista di terra battuta ci porta verso Touriñán, dove arriveremo dalla parte destra al Faro Touriñán, punto più occidentale del Camiño dos Faros. Nell'ultima parte della tappa passeremo per il Coido ed Insua de Touriñán per arrivare fino al belvedere. Da qui parte una strada che ci porterà passando per il paesino di Talón, alla Playa de Nemiña, fine de questa penultima tappa. Pernottamento.

9º giorno: NEMIÑAS - FINISTERRE ( 26.2 Km - difficoltà 3/3)
Prima colazione. L'ultima tappa di questo Camiño dos Faros è abbastanza lunga, per cui suggeriamo di iniziare presto. La tappa parte dalla playa de Nemiña e dall'altra parte dalla Playa de Lires, dove dovremo arrivare nel nostro Cammino dei Fari e, che ci presenta due opzioni: fare tutto il giro od attraversare. Il seguente punto della rotta è la la Playa do Rostro, attraverseremo sulla sabbia i due chilometri di spiaggia. Non appena abbandoniamo la playa del Rostro, troveremo altri paesaggi unici del Cammino dei Fari, le scogliere formate dalla Punta do Rostro e la Punta do Castelo. Lì, nella Punta Castelo, visiteremo i resti del Castro de Castromiñán del quale potremo vedere solo le mura esterne e da dove contempleremo la prossima meta di questa tappa: il Capo della Nave. Questo tratto del Cabo de la Nave è uno dei più spettacolari.  Dal Cabo de la Nave e con una delle discese più ripide arriveremo alla playa de Mar de Fora.   In continua salita poi arriveremo alla parte ovest del Capo, a partire da dove inizia l'ultima salita, molto pendente e con terreno sassoso prima di contemplare le prime immagini del Faro Fisterra, al quale giungeremo per un cammino differente da tutti: O Camiño dos Faros. Pernottamento.

10º giorno:Transfer a SANTIAGO DE COMPOSTELA
Dopo la prima colazione, transfer fino a Santiago.

- Pernottamento con prima colazione - Tutte le camere con bagno privato.
- Transfer Santiago de Compostela/Malpica
- Transfer Finisterre/Santiago de Compostela
- Transfer alloggio/ inzio-fine tappa
- Trasporto  bagagli tra le tappe
- Tracks Gps e documenti di viaggio
- Assicurazione di viaggio
- Assistenza telefonica h24 per casi di emergenza in italiano

Voli, tasse aeroportuali, quota iscrizione, pasti, mance ed extra personali.

OSSERVAZIONI IMPORTANTI
- Partenze giornaliere da Marzo ad Ottobre senza minimo di partecipanti
- Il Camiño dos Faros non è un percorso per principianti, occorre un pò di allenamento. Alcuni tratti raggiungono una difficoltà 3, ma forniamo tutta l'informazione necessaria per poterlo realizzare senza problemi.

-Gli alloggi sono semplici, ma tutti con bagno privato,mai in comune. Non esiste possibilità di categoria superiore.

-Questo itinerario include solo la prima colazione, non esiste per il momento la possibilità di offrire il supplemento cene, eccetto per i gruppi.

- Durante il percorso non sempre è possibile trovare un luogo dove fare uno spuntino o pranzare a mezzogiorno, si consigliano panini da portare durante alcune tappe.

SU RICHIESTA: quotazioni gruppo e possibilità di estendere il soggiorno.

ATTENZIONE! Non è possibile effettuare prenotazioni per questo tour
Cammino di Santiago

Cammino di Santiago - Spagna

da € 390,00

Trekking alla Ciudad Perdida

Trekking alla Ciudad Perdida - Colombia

da € 1.649,00

Tour Il Nord della Spagna

Tour Il Nord della Spagna - Spagna

da € 856,00

numero-verde-big.png

IL MIO EASYWEEK

Password Dimenticata?

Se non sei registrato clicca qui